L'orologio del municipio
Informativa sulla privacy e l'uso dei cookies

Trieste: l'orologio del palazzo del comune



Questo è l'orologio della torre del municipio di Trieste. Due statue collegate ad un automatismo meccanico battono le ore. Esse sono chiamate, popolarmente, Micheze e Iacheze (o Mikeze e Jakeze, a seconda della grafia). Negli anni intorno al 1950 una trasmissione di Radio Trieste aveva dato loro una voce, e la trasmissione "el Campanon" si chiudeva con una filastrocca che recitava press'a poco così (in realtà ci sono molte varianti della stessa):

Chi che noi semo
signore e signori
qua dirlo no ocori
za tuti lo sa

Micheze e Iacheze
bati le ore
bati le ore
de questa zità

Po seguiva una raccolta di pettegolezzi sulla vita cittadina che chiudeva così:

Ma questa mezora
finida xe presto
e noi rimandemo
a domenica el resto

se nasi qualcosa
qualcosa va storto
per strada in comun
nei cantieri o nel porto

tornemo ogi oto
qua zo al campanon
e femo la spia
din din e din don

Si è pensato che a qualcuno, magari lontano dalla città, possa far piacere guardare di tanto in tanto quest'orologio o anche tenerlo in una scheda del browser a parte. Per non caricare troppo di lavoro il server, l'orologio si aggiorna ai 5, 10, 15, ... minuti e batte un rintocco all'apertura della pagina e poi ad ogni quarto. Per sentire i rintocchi bisogna avere il browser abilitato ad eseguire i file mp3.



Se vuoi, puoi scaricare qui il file mp3 con il suono della campana dell'orologio

Per onestà bisogna dire, infine, che l'ora che vedete non è quella della torre dell'orologio, nel senso che non è prodotta da una webcam puntata su di esso. Si tratta di un'elaborazione elettronica e mostra, in realtà, l'ora del server su cui è appoggiata questa pagina. L'immagine viene costruita in base all'ora, partendo dalle immagini dello sfondo e delle due lancette grazie all'ottimo imagemagick convert.

Vai alla pagina indice